Della vita…

Essere oggetti…sembrerebbe

…la goduria delle persone

che vengono usate a pedine

nei vari scenari della vita.

Essere oggetti…sembrerebbe

…il massimo dell’anonimato

così da esser confusi nel caos

anestetizzati…mimetizzati

come cose mai persone

come senza espressività

…qualsiasi essa sia

pur che sia…nè dolore…nè gioia

pur che sia…nulla più nulla

nella giostra fantastica

che…girando e girando

ne confonde persino identità.

Pronti ad esser…cose tra le cose

…puoi usarle e buttare

come cocci da pestare bene

così più oggetti tra oggetti

senza alcun rispetto.

Rispetto…altro parolone

quello che si ha per sè

prima che per l’insieme caos

rispetto…parolone

da imparare…senza insegnarlo

da sentire…senza suono

da introiettare…senza svilimento

ed esser oggetti…sembrerebbe

quanto il parolone è…parola…

 

Visited 2 times, 1 visit(s) today

1 thoughts on “Della vita…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *