L'ondeggiar…

L’ondeggiare culloso

di barche abbandonate

nel ritmo d’onde

che…spostano di danza

il riflesso dentro trasparenza

che ripete di gigantesco

l’immagine riflessa

oscurandone i contorni

in un acqua cristallina.

Il re del posto è l’infinito

che sembra scivolare dentro

denso d’una corposità

che diventa ampiezza

nell’attraversare anima

prendi l’alito di vita

spiegandoti come vela

mossa da corrente amica

mentre issa dentro te

la bandiera dell’illimitato

che non si ferma affatto

a sormontare fasullo

quella bellezza speciale

che è movente non statica.

L’ondeggiar culloso

è medicamento d’afflizioni

sembra la carezza lieve

che porgi a benedetta idea

che la felicità è tanta

quando abbandoni consistenza

e…vibri di canto del mare…

 

Visited 1 times, 1 visit(s) today

One thought on “L'ondeggiar…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *