Raggiungere poi…

Non riesco a capire

perchè…combattere sempre

…ciò che si è

per raggiungere…poi

il livellamento obbligato

che rende la…normalità.

E’ come voler sempre

variare…uccidendo

come se…ogni volta

…su se stessi

si compisse un delitto.

Ogni giorno ci ammazziamo

ognuno lo fa con se stesso

…perchè è una regola

…perchè è un esercizio abitudine

…perchè è mancanza di stima.

In quel non volerci bene

c’è l’inciviltà di vivere

c’è la paura d’inadeguatezza

c’è l’infinita tristezza evidente.

Come naufraghi di vita

…appesi alla morte

avvinghiati ad essa come salvezza

pur che non si spezzino certezze

e…a quanto pare…non è la vita

ma perdersi…l’unico appiglio

nel sospiro…l’unico ramo secco

a cui affidare la nostra qualità

quantizzando come un conto

quanto tempo si è impiegato

per salvarsi dalla vita…

 

Visited 1 times, 1 visit(s) today

One thought on “Raggiungere poi…

  1. Nice post. I was checking constantly this blog and I’m impressed! Extremely useful information specially the last part 🙂 I care for such information a lot. I was seeking this particular information for a long time. Thank you and best of luck.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *