Vegetando…

Vegetare con l’assillo fisso

del passato che rincorre

come se fosse assassino

attraverso la vita

che si è fermata al palo

…quello del dolore

mai prospettato al presente

e giammai al futuro.

Pur desiderando la vita

si muore ogni giorno un pò

fino a diventare da vivi

…cadaveri putrefatti

…piegati e fermi

al sacrificio spreco

della giocosità insita

in quel variabile che è

proprio…la vita

che cresce in noi comunque

che và avanti indipendente

…comunque e dovunque

per la strada che prende

intrisa d’accadimenti

ben lontani dallo spettro

di quel fantasma che rincorre

come fosse morte prematura

in uno stallo esistenziale

che arreca solo dolore

che acceca solo di disagio

e la vita…non è questo

e la vita è…proseguire…andare avanti…

 

Visited 1 times, 1 visit(s) today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *