Il barcone…

Il barcone serpeggia

nell’azzurrità minacciata

da nuvole dense

che vogliono piangere assai

il dolore dell’uomo.

Il barcone impavido

barcollante d’equilibrio

si staglia preciso

incontro all’orizzonte

come fosse una meta

…l’ardito andare

oltre la misura d’ovvietà

che limita azioni sempre.

Il barcone è felice

d’un vocio gremito

dentro urlanti gabbiani

che lo scortano nel viaggio

speranzosi di cibo

allorchè le reti tirate

saranno ricolme di vita.

Il barcone non s’agita

dritto di pacioso

con una pienezza gloriosa

d’esser immagine

…senza presunzione

come fosse quella solaggine

resa viva dall’unicità

la palesata verità d’incontro

attraversando l’immenso

s’esprime per quel che è

una barca che regge alla vita…

 

Visited 1 times, 1 visit(s) today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *