Le “cose”…

Quante “cose” si possono fare

al posto di soltanto pensarle

al posto di soltanto posticipo

perche’ la vita travolge il fare

quello che davvero serve per costruire

quei rapporti saldi nella condivisione

quei ricordi che legano l’un all’altro

quei rimorsi che prevaricano le avanzate

quei legami che sono antichi dentro

quegli intrecci che non capisci per tempo

quelle casualita’ che invece sono richiami

quelle recalcitranti ipocrisie di difesa

quelle chiusure che sono solo orgoglio

quelle ignoranze che potresti eliminare

quelle gabbie d’invalicabili strutture.

Quante “cose” si potrebbero fare

nel visionare i tanti impedimenti

intrisi di sola superficialita’

quando si prevarica il presente

con le strutture obsolete del passato che fu

cosi’ mal contributo al viversi nel momento

in un istante che puo’ diventare altro

in un istante che pesa di se stesso

in un istante che prolifica di nuovo assetto

per te che hai il potere di cambiare

per tutto cio’ che…non ti serve piu’.

Ti allontani dalle “cose”

…non ti servono e…te ne spogli

e…quella nudita’…e’ tutto cio’ che ti e’ utile… 

 

Visited 3 times, 1 visit(s) today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *